Domanda:
Quali sono i principali fattori che influenzano LogP
bobthejoe
2012-05-06 10:41:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il coefficiente di partizione è una metrica molto utile per caratterizzare i composti, in particolare i farmaci. Quali proprietà chimiche influenzano tale suddivisione? Le frazioni chimiche sono additive nel loro LogP? E se il composto avesse estremità sia idrofobe che idrofile?

Due risposte:
#1
+5
Eka
2012-05-06 15:03:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Coefficiente di partizione, rappresentato come P e definito come: P = [Fase organica] / [Fase acquosa]

Dove "[]" rappresenta la concentrazione nella fase e $ \ mathrm {\ log (P) = \ log_ {10} (Partition Coefficient)} $ se il valore di log P è più alto, allora è più lipofilo; quei farmaci erano più assorbiti dalle cellule e l'eliminazione di quei farmaci dal corpo sarà inferiore. Il coefficiente di ripartizione è un rapporto tra le concentrazioni di composto non ionizzato tra le due soluzioni, quindi per una sostanza chimica che ha estremità sia idrofobe che idrofile hanno anche valori di log P.

Acido oleico: $ \ mathrm {\ log (P) = 7.64} $

le sostanze chimiche idrofopiche (lipofile) tendono ad avere più valori di Log P e sostanze chimiche idrofile (lipofobiche) avere meno log P.

ad esempio: pentano ($ \ mathrm {\ log (P) = 3.45} $) [lipohilic], 1-pentanolo ($ \ mathrm {\ log (P) = 1.51} $) [lipofobico]

#2
+4
F'x
2012-05-06 12:55:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La pagina di Wikipedia a cui ti sei collegato contiene alcune informazioni interessanti, che potrebbero almeno farti iniziare:

È stato dimostrato che il log P di un composto può essere determinato dalla somma dei suoi frammenti molecolari non sovrapposti (definiti come uno o più atomi legati in modo covalente l'uno all'altro all'interno della molecola). I valori di log P frammentari sono stati determinati in un metodo statistico analogo ai metodi atomici (minimi quadrati adatti a un set di addestramento). Inoltre, sono incluse correzioni di tipo Hammett per tenere conto degli effetti elettronici e sterici . Questo metodo in generale fornisce risultati migliori rispetto ai metodi basati su atomici, ma non può essere utilizzato per prevedere i coefficienti di partizione per molecole contenenti gruppi funzionali insoliti per i quali il metodo non è stato ancora parametrizzato (molto probabilmente a causa della mancanza di dati sperimentali per molecole contenenti tali gruppi).



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...