Domanda:
Qual è la differenza tra precipitato e torbidità?
ManishEarth
2012-05-15 17:32:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In molti test per vari radicali, viene menzionato un " <color> precipitato" o " <color> torbidità". Ad esempio, l'acetato di piombo con ioni cromato dà un precipitato giallo, ma l'idrogeno solforato con bicromato di potassio dà una "torbidità" gialla (o bianca).

Nella reazione stessa, la torbidità è indicata come precipitato con una freccia in giù, ma mi chiedo se ci sia qualche differenza tra i due. Sembra che la torbidità si riferisca alla formazione di un colloide / sospensione, ma non ne sono sicuro.

Mi piacerebbe sapere:

  • Le differenze fisiche / caratteristiche distintive tra torbidità e precipitato, se presente.
  • Le differenze osservabili / caratteristiche distintive tra i due, se presenti.
Una risposta:
#1
+15
Richard Terrett
2012-05-15 17:52:58 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La mia comprensione è che la torbidità è un aggettivo che descrive la presenza o il grado di particolato sospeso in un liquido (vedi turbidimetria), mentre un precipitato è un particolato che può provocare torbidità.

La torbidità generata da un precipitato è funzione della sua capacità di formare una sospensione stabile. Se il precipitato cade semplicemente sul fondo di un contenitore o si floccula facilmente, la torbidità risultante sarà bassa. La torbidità di una sospensione sarà anche una funzione del solvente e della natura e concentrazione degli ioni disciolti: un esempio drammatico di ciò è la rapida chiarificazione dell'acqua dolce fangosa nei delta dei fiumi che si mescola con acqua salata. > Se la parola torbidità viene utilizzata come sostantivo, probabilmente si riferisce a una sospensione che occlude la luce.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...