Domanda:
Perché i metalli non formano legami covalenti nel metallo sfuso?
Gerard
2013-07-31 17:26:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non capisco davvero perché i metalli formano legami metallici. Voglio dire, non ha senso. Avrebbe molto più senso per loro formare legami covalenti con se stessi e avere un guscio esterno "pseudo-pieno". In che modo liberare gli elettroni li rende più stabili?

Cinque risposte:
#1
+12
blackSmith
2013-07-31 18:50:56 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ciò è dovuto alle basse energie di ionizzazione dei metalli. È più facile per loro rilasciare pochi elettroni dal guscio esterno per ottenere una configurazione di gas nobile piuttosto che consumarne diversi. Tuttavia, la differenza tra un legame covalente ionico e uno polare è sempre marginale.

Ancora una volta, non è vero che i metalli non formano affatto legami covalenti. Immagino che tu non abbia mai sentito parlare di legame quadruplo o δ-legame. Ci sono diversi esempi come $ \ ce {K2 [Re2Cl8] · 2H2O} $ e Chromium (II) acetate hydrate.

> Ciò è dovuto alle basse energie di ionizzazione dei metalli || Questo è BS. silicio: energia di ionizzazione 8 eV (legame non metallico); mercurio: energia di ionizzazione 10 eV (legame metallico).
Il silicio non è del tutto non metallico, diventa un metallo quando viene fuso. Il punto è che ciò che rende le cose metalliche non è la forza semplice e bruta come l'energia di ionizzazione.
#2
+10
permeakra
2014-01-27 00:02:31 UTC
view on stackexchange narkive permalink
  1. I metalli d sfusi e in particolare i composti intermetallici spesso hanno un legame covalente significativo.
  2. A rigor di termini, il legame del metallo è una sorta di legame covalente in un certo senso. È risaputo che 3 o più atomi possono essere legati da una coppia di elettroni, come $ \ ce {H3 +} $ ione. Nei metalli sfusi, un legame di legame simile funziona per l'elettrone di valenza.
  3. Ancora più strettamente parlando, per comprendere appieno la questione devi considerare la materia dalla posizione della teoria degli orbitali molecolari.
    Supponiamo di hanno un nanocristallo di 100 atomi di elementi riga 3d. Da 400 orbitali di detti atomi si formano 400 orbitali molecolari, con stretta distribuzione delle loro energie a seconda della forma e delle dimensioni del cristallo e della cellula cristallina. Quindi, l'unica differenza tra metalli e non metalli è che i metalli hanno un gruppo semi-pieno di orbitali della stessa energia (la cosiddetta zona di conducibilità , mentre i non metalli hanno solo orbitali pieni e vuoti.
3 è piuttosto fuorviante e in questa forma non spiega perché i metalli avrebbero tali orbitali o cosa hanno di speciale in essi
#3
+4
user2617804
2013-11-05 08:28:57 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Alcuni metalli in determinate condizioni formano strutture legate in modo altamente covalente.

Alcuni allotropi (fasi) dei metalli non hanno qualità metalliche come l'alfa-stagno. Formato a circa 13,2 gradi Celsius con stagno puro, non ha qualità metalliche e legami covalenti puri.

#4
+4
Jan
2016-09-15 23:56:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La differenza tra legame covalente e metallico appare molto più chiara quando scritta su carta che nel mondo reale.

Se prendi gli elementi del gruppo 15 dal fosforo verso il basso e li analizzi, hai vero legame covalente per un allotropo di fosforo (quello bianco, $ \ ce {P4} $) e legame metallico 'vero' per il bismuto. L'intera transizione verso il basso dal fosforo - tecnicamente già includendo gli allotropi rosso e nero del fosforo - è una transizione dal legame covalente a quello metallico.

Se guardi un'immagine orbitale del legame metallico, vedi la chiara somiglianza con legame covalente, tranne per il fatto che non hai a che fare con molecole discrete ma con un'enorme rete.

#5
+1
Ian Fang
2013-08-07 02:10:46 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Prima di tutto! Il metallo forma un legame covalente. È molto comune nei metalli di transizione come il platino e il palladio.

Tuttavia, non è il modo di cui parli. In genere, quando gli atomi di metallo puro si legano insieme, preferiscono il legame metallico.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...